Frittata di zucca.

Le uova vengono spesso e volentieri messe in discussione per quanto riguarda il loro contenuto in colesterolo.

Più precisamente è il tuorlo a contenere:

  • Grassi e colesterolo;
  • Acqua;
  • Sali minerali (calcio, ferro e fosforo);
  • Vitamine (A, D, B1, B2, B12, PP).

L’albume, invece, è costituito da:

  • Una buona fonte proteica;
  • Acqua.

Ti svelo una cosa: anche un soggetto che presenta degli alti livelli di colesterolo nel sangue, può tranquillamente assumere le uova, poiché il colesterolo assunto per via alimentare influenza fino solo a un massimo del 30% della colesterolemia, questo ci fa capire che una grande quota è data dalla genetica.

Quello che in realtà è necessario fare, al fine di ridurre il colesterolo LDL (cattivo) e favorire la presenza del colesterolo HDL (buono) è ridurre l’assunzione di acidi grassi saturi, ma ciò che fa ancor di più la differenza è l’esercizio fisico, in quanto favorisce maggiormente la riduzione di colesterolo LDL, cioè di lipoproteine più rischiose per la salute.


La maggior digeribilità dell’uovo si ha quando viene assunto alla coque o in camicia, rispetto a quando si consuma sodo o sotto forma di frittata. In conclusione si possono benissimo assumere fino a 4 uova a settimana, senza farsi alcun tipo di problema, perché ciò che è veramente terapeutico è il CAMBIARE IL PROPRIO STILE DI VITA.

Detto questo, espongo di seguito la ricetta per preparare un ottima frittata di zucca.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 zucca di piccole dimensioni;
  • 4 uova;
  • 1 cucchiaio di panna fresca;
  • Olio;
  • Sale;
  • Pepe.

Procedura:

  • Preparare la zucche eliminando la buccia e i semi;
  • Frullare la zucca in maniera grossolana;
  • Sbattere le uova insieme alla panna;
  • Aggiungere la zucca precedentemente tagliata, il sale e il pepe al composto e mescolare tutto per amalgamare gli ingredienti;
  • Riscaldare l’olio in un tegame antiaderente;
  • Versare il composto, avendo cura di distribuirlo in maniera omogenea su tutta la superficie;
  • Cuocere fino a doratura, per poi girarla e ottenere lo stesso effetto nel lato opposto;
  • Consumare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: